Altre invenzioni

IL TERMOSCOPIO

laboratorio_galileoNel l597 Galileo inventò il Termoscopio, uno strumento per misurare il caldo ed il freddo, una sorta di progenitore del termometro.

Il Termoscopio era costituito da una boccetta di vetro dalle dimensioni simili a quelle di un uovo, con un collo lungo e sottile. La boccetta, simile ad un piccolo fiaschetto veniva riscaldata con le mani per poi essere immersa a testa in giù in un contenitore pieno d'acqua. Una volta raffreddatasi la boccetta, l'acqua iniziava a salire lungo il collo fino a superare il livello del liquido contenuto nella vasca in cui era stata immersa.


IL MICROMETRO

Grazie all'invenzione del Telescopio, una delle più grandi invenzioni della storia, Galileo, come detto, riuscì ad individuare i satelliti di Giove. Ma per misurare con precisione la distanza di ciascun satellite da Giove Galileo inventò uno straordinario stumento: Il Micrometro. Questo dispositivo che veniva istallato sul cannocchiale e consentiva di misurare, in contemporanea all'osservazione col cannocchiale, la distanza di ciascun satellite dal pianeta.


IL COMPASSO GEOMETRICO E MILITAREcompasso_galileo

Durante il Rinascimento i sovrani di ogni stato iniziarono a sentire l'esigenza di uno strumento per poter effettuare calcoli precisi delle loro pianificazioni strategiche militari. A dare una risposta a questa esigenza fu Galileo con l'invenzione del Compasso geometrico e militare nel 1597, a Padova.

Questo strumento ottenne uno straordinario successo, testimoniato dalla vendita, nel 1606, di 60 copie de "Le operazioni del compasso geometrico e militare", pubblicate da Galileo e vendute privatamente dallo stesso insieme ad altrettanti compassi.